"Laboratorio di Quartiere; obiettivo Inter-Azione" 2018/2019, è un progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese



Informatica di base
Informatica Intermedia
Inglese
Maglia e cucito creativo
Merletto a tombolo
Pittura ardesia mat. vari
Riciclaggio Artistico
Taglio e cucito



Soci
Accesso internet assistito
Biblioteca di quartiere
Cammino per la salute
Gruppi a teatro
Incontri a tema
Teatrale
Rassegna letteraria
Volontariato ambientale
MotoMito 2017
AutoMotoMito 2018


-Intervista a S.Sciano'
-Intervista a A.Sessarego



Circolo ARCI

Rassegna video di recenti iniziative del Circolo Arci S.Eusebio:

Video Commemorazione 25 APRILE - S.Eusebio anno 2012
Video Cantamaggio a S.Eusebio - 1 maggio 2012

Prima di scrivere del

Circolo ARCI di S.Eusebio

occorre analizzare quali strutture esistevano nella zona, prima della sua nascita, adatte all’aggregazione sociale.
Nel 1973-74 a S.Eusebio esistevano soltanto tre trattorie, un bar, una società cacciatori e alcuni negozi alimentari.
Gli uomini ivi residenti solevano incontrarsi, nel loro tempo libero, nelle tre trattorie o nel bar per trascorrere qualche ora insieme giocando a carte o a bocce, o semplicemente per parlare tra loro.
Per i giovani e le donne, oltre alla struttura parrocchiale, altro non esisteva.
Era del tutto evidente che queste persone, avventori di quei locali, erano in definitiva ospiti ed erano accolti soprattutto perché, anche se modestamente, spendevano in consumazioni.
Nelle zone limitrofe esistevano già da tempo aggregazioni sociali, a carattere confessionale o laico, ma questo non si era verificato a S.Eusebio, vuoi perché scarsamente popolato, vuoi perché la Parrocchia era risorta solo nel 1929, vuoi perché la strada carrabile fu realizzata solo nel 1939.
Di fatto vi era un’EMARGINAZIONE.
Dopo la seconda guerra mondiale erano ben altri i problemi da risolvere e pertanto l’aggregazione sociale non era certamente una cosa prioritaria. A mano, a mano, con l’avvento della televisione, qualcosa maturò e tale esigenza fu avvertita da tutti, giovani e meno giovani.
Nel 1974 cominciò a crescere la consapevolezza che era necessario un proprio luogo, ove stare assieme nel tempo libero, ove incontrarsi e fare aggregazione.
Nella zona, in via Castagnato 15, esisteva la sede di un vecchia trattoria chiusa da tempo; un gruppo di persone decise di prendere in locazione la struttura. Essa consisteva in un locale bar, cucina, capannone al coperto, giardino veranda e due campi da bocce.
L’affitto del locale venne inizialmente pagato da quel gruppo di persone che si auto-tassarono e che, oltre al sacrificio economico, provvidero ad una adeguata pulizia e sistemazione dei locali, degli arredi ancora esistenti e a recuperarne altri in dono.
Il 1° gennaio 1975 fu fondato e inaugurato il circolo ARCI S.Eusebio.
La scelta di Circolo ARCI scaturì dalla preponderante connotazione politica di sinistra dei fondatori, oltrechè dalla più favorevole legislazione per quel tipo di associazionismo.
Ai soci fondatori via via si aggiunsero altri soci, specie verso la fine dell’anno, anche se non spiccatamente di quella connotazione politica.
Il Circolo si avviò verso una ordinaria attività e, stante, la novità, furono intraprese molte iniziative, quali gite sociali, dibattiti, ecc.
L’allora Segretario del Circolo si rese conto che la sede del sodalizio, ubicata ove un tempo vi era un’osteria, influenzava negativamente sia l’attività sociale, ricreativa e culturale, sia i 235 soci (nel 1977 in Sant’Eusebio risiedevano circa 1.200 persone).
In data 22 marzo 1977, perciò, scrisse al Sindaco di Genova – Cerofolini - chiedendo la concessione di una parte dei fondi non edificati sotto la scuola elementare-materna di Sant’Eusebio, per costruire la sede del Circolo.
Dopo l’affermativa risposta della Civica Amministrazione, fu redatto il progetto di tamponatura dei fondi per realizzare la sede del Circolo e la realizzazione di una sala polivalente per la scuola, le cui istanze per tale sala erano da anni disattese.
In ottemperanza alle normative del Comune, fu costituito uno specifico comitato, composto esclusivamente dai soci del Circolo, il quale attraverso prestazioni volontarie gratuite di mano d’opera e con materiale fornito dall’amministrazione comunale, realizzò la nuova sede del Circolo e la sala polivalente per la scuola.
Grande fu il lavoro svolto dai soci che, oltre a prestare le loro braccia, nuovamente si auto-tassarono per l’acquisto degli arredi e quanto altro necessario per il funzionamento della nuova sede. La generosità fu grande ed encomiabile.
Il 6 luglio 1985, alla presenza del Sindaco Cerofolini, dell’Assessore al Patrimonio Delfino, del Presidente e del Direttore del Circolo Didattico e altre personalità, e dopo la benedizione del Parroco, don Giulio Boggi, fu inaugurata la nuova sede del Circolo ARCI e consegnata la sala polivalente alla scuola.



(presentazione a cura del
Circolo Arci di S.Eusebio)




Associazione il Leccio
Blog Leccio
LIMET Previsioni del tempo
Circolo Arci Sant'Eusebio
Asd VIVI.SE.M.M.
Centro Sociale Oasi
Parrocchia Sant'Eusebio
Istituto Comp. Staglieno
Associazione 10 fuochi
Ass. Amici Pontecarrega
ANGSA Liguria Onlus
Niatri de Quessi
Passi e ripassi
Teatro dell'Ortica


SOSTENITORI



2015/2016 Stare bene, una questione di equilibrio.. corpo-mente-spirito

2014/2015 I nostri vicini che vengono da lontano

2013 Laboratorio di Quartiere: sentirsi utili la migliore medicina

2011 Laboratorio di Quartiere: una splendida opportunità per tutti

2005 Progettiamo Insieme



Visita a Eusebio Sprint
Trenette
Favolescion
Favolescion 2007
Una collina di emozioni 2010
Appetitoso prima gustoso dentro persistente poi.Prove


©Associazione Il Leccio, 2016
Codice Fiscale 95071440101
Sede legale: Via Giacalone 33 - 16141 Genova
Sede operativa: Via Mogadiscio 47 r - 16141 Genova
email: info@associazioneilleccio.it
Tel./Fax. n.010 9416717